L’evoluzione del gioco e il calcio femminile

“L’evoluzione del gioco e il calcio femminile” in 5 dettagli

Hai letto il saggio “L’evoluzione del gioco e il calcio femminile”? Sono contenta e spero ti sia piaciuto!

Uno studio impegnativo ma che, a suo tempo, ho fatto e rifarei con la stessa grinta e voglia di scoprire ciò che non si vede o si conosce poco dello sport più amato dagli italiani.

Non hai letto il saggio? Nessun problema, voglio donarti 5 aspetti peculiari del libro:

  1. La donna sportiva: il corpo femminile sì come atletico ma comunque sempre “inferiore” e soggetto a critiche, paragonato a quello maschile. Uomo a cui è permesso tutto.
  2. Calcio femminile italiano: Trieste, Napoli e Milano le tre città in cui il calcio femminile italiano nasce.
  3. Il calcio come identità sociale: l’identificazione del tifoso con la propria squadra fino a sfociare ad atteggiamenti estremi: gli Ultras.
  4. Gaucci: Carolina Morace allenatrice della Viterbese. Il presidente del Perugia voleva una calciatrice, la Prinz, nella sua squadra maschile.
  5. Calcio e TV: come cambia l’approccio del tifoso che va sempre meno allo stadio e resta sempre più in casa grazie alle offerte televisive.

Se sei curioso di approfondire, acquista il libro su Amazon. Aspetto i tuoi feedback nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.