calcio

Il calcio tra storia, narrazione e formazione

Il calcio come sport e come esperienza educativa, come identità e come business, lo sport giocato e la sua rappresentazione, il pallone come termometro dei problemi sociali e, insieme, veicolo di integrazione, il calcio come linguaggio e come metafora dell’esistenza.

Oggi si svolge all’Università di Firenze il convegno Il calcio tra storia, narrazione e formazione (Aula magna, piazza San Marco 4  – ore 9 – richiesta la prenotazione sia per la presenza che per la fruizione online).

L’iniziativa, a cura del Dipartimento  di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (Forlilpsi), proporrà una riflessione sul mondo del pallone attraverso contributi scientifici e testimonianze vissute. Ha il patrocino, fra gli altri, della Regione Toscana, del Comune di Firenze, dell’Università telematica degli studi IUL, della Società italiana di Pedagogia e della Federazione Italiana Gioco Calcio.

Porteranno il loro saluto la prorettrice alla didattica dell’Ateneo fiorentino Ersilia Menesini, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l’assessore allo sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione, la direttrice del dipartimento Forlilpsi Vanna Boffo.

La mattina, con il coordinamento di Rossella Certini (Università di Firenze), è dedicata al fenomeno del calcio nella storia d’Italia, dall’antifascismo al dopoguerra fino a oggi, e al rapporto fra calcio e letteratura, da Umberto Saba a Pier Paolo Pasolini, fino a Giovanni Arpino. Intervengono sui temi storici Alessandro Mariani (Università di Firenze e IUL), Sergio Giuntini (Università di Roma “Tor Vergata” e Società Italiana Storia dello Sport), Nicola Sbetti (Università di Bologna), Walter Fochesato (Rivista “Andersen”).

Sui temi letterari prenderanno la parola Flavia Bacchetti (IUL), Chiara Lepri (Università di Roma Tre), Pippo Russo (Università di Firenze) e Valerio Piccioni (giornalista e scrittore).

La sessione del pomeriggio (ore 14.30), coordinata da Daniela Sarsini (IUL), affronta il tema del ruolo formativo del calcio, il suo valore pedagogico e sociale. Ne parleranno Franco Cambi (IUL), Stefano Pivato (Università “Carlo Bo” di Urbino), Roberto Farnè (Università di Bologna), Cosimo Di Bari (Università di Firenze), Romina Nesti (IUL), Marcello Marchioni (Centro Studi per l’Educazione Fisica e l’Attività Sportiva e Associazione Italiana Arbitri).

La giornata si conclude con la tavola rotonda Il calcio oggi e domani, moderata  dal giornalista Mario Tenerani, con la partecipazione di Giancarlo Antognoni, Andrea Barzagli, Iglesias Borja Valero, Elena Linari (calciatrice AS Roma), Maurizio Marchesini (FIGC) e Luigi Potacqui (founder e content creator di “Romanzo calcistico”).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.