calcio ignorante

Il “calcio ignorante” che unisce…su Facebook

Vi ricordate del nostro articolo sul Giuliano Teatino, per esplorare il mondo calcistico della Prima Categoria?

Continuiamo sulla quella strada stavolta però con un risvolto… social

Abruzzo calcio ignorante” infatti è una pagina Facebook dedicata al calcio abruzzese fino alla Terza Categoria.

Di cosa parla? Del bello, del divertente e del vero che c’è nel mondo del pallone fuori dalle luci dei (grandi) riflettori.

Ecco a voi Mattia e Damiano.

Come nasce la pagina Abruzzo calcio ignorante?

“L’idea è nata quasi per caso, dopo essere tornati da una vacanza estiva a Edimburgo. Era agosto e abbiamo iniziato a parlare della nuova stagione delle squadre delle nostre città e del mondo del calcio abruzzese in generale. Da lì ci è venuta questa folle idea ed il resto ormai lo conoscete tutti”.

Qual è lo scopo di questa pagina Facebook?

“L’obiettivo è quello di unire tutto l’Abruzzo del calcio…fino alle squadre di Terza Categoria dove i valori di questo sport restano intatti nella loro purezza. Sappiamo che varie antipatie e rivalità non si estingueranno mai, ma il ‘calcio ignorante’ unisce sempre”.

Avete delle rubriche come “La tocca piano” e “Poeti con righello in mano” davvero esilaranti. Chi è l’autore?

“Le nostre rubriche sono ormai famose volevamo dare un titolo ad hoc per queste perle…sia i gol pazzeschi che le linee non sempre dritte dei campi regionali. È stata un’idea nostra ed insieme abbiamo deciso il nome giusto”.

Nomi dei fondatori.

“Mattia e Damiano”.

Avete mai pensato di andare a “spiare” fuori regione?

“La patria abruzzese non si tocca. Sarebbero sia trasferte troppo lunghe ma soprattutto noi rappresentiamo l’Abruzzo. Si creassero Molise Calcio Ignorante. Durante questa stagione andremo negli stadi delle serie minori a far compagnia ai tifosi e per conoscere i nostri eroi ignoranti che settimanalmente ci regalano foto epiche. In estate abbiamo in mente di andare all’estero ad incontrare un ‘nostro orgoglio’ in terra straniera ma non possiamo rivelare di più…”.

Le vostre squadre del cuore?

“Siamo entrambi milanisti, siamo abituati alle prestazioni altalenanti della nostra squadra”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.