atalanta

Il 2019 del pallone ha la sua Dea: l’Atalanta

Anche questo 2019 è giunto al termine e come ogni fine d’anno si traccia una linea per capire in cosa si è riusciti, in cosa no e cosa fare per rendere al meglio nell’anno che verrà.

Tempo di bilanci insomma, personali e aziendali, in tutti i settori; tra essi ovviamente non manca il calcio.

Un anno di calcio 2019: cosa dire? In realtà pensavamo di fare un elenco sulle 5 migliori squadre ma, più passavano le settimane e più ci accorgevamo che c’è una sola squadra dell’anno pallonaro.

Sapete già di chi parliamo, vero? Bravi, l’Atalanta. La Dea del campionato e della Champions!

Sorprese tutti con la qualificazione in Champions League grazie al quarto posto della scorsa stagione, e ha entusiasmato tutti con la qualificazione storica agli Ottavi della manifestazione europea.

Dopo tre gare era a zero punti, nelle successive partite è riuscita a racimolare i punti necessari (7) per accedere alla fase successiva.

Al bando l’emozione, il modo di giocare diverso, l’affrontare squadre straniere: l’Atalanta ha sconfitto tutto e tutti.

Gasperini, Gomez e tutti gli altri si sono guadagnati, sul campo, lottando fino all’ultimo secondo ogni singolo trionfo, ogni singolo successo.

La vittoria per 5-0 contro il Milan nell’ultima giornata di campionato prima della sosta, sancisce la forza e il carattere di una squadra che, con gli anni, è riuscita a imporsi in Italia e in Europa.

Alla squadra dell’anno e a tutti i nostri lettori

Buon 2020!!!

Foto: Pagina Facebook ufficiale Atalanta BC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.