APS Festival

APS Festival Rocky Marciano

Nell’anno nel quale a luglio si festeggerà il ventennale del Premio-Festival Rocky Marciano, nasce a Ripa Teatina, nel paese da dove partì Quirino Marchegiano, padre del “Brockton Blockbuster”, l’associazione APS Festival Rocky Marciano ETS.

L’associazione sarà presentata ufficialmente domenica 14 aprile alle ore 18 presso la Sala Polivalente Comune di Ripa Teatina e sarà l’occasione non solo per conoscere i programmi alla base di questa nuova avventura ma anche per sottoscrivere la tessera di socio.

La passione per lo sport e per i due campioni del mondo originari di Ripa, Rocky Marciano e Rocky Mattioli, ha dunque finalmente una associazione madre, che si propone di mettersi al centro dell’organizzazione delle nuove edizioni del Festival, a partire da quella del 2024, collaborando con il Comune, la Pro Loco, le altre associazioni e i vari Enti, ma che inoltre proporrà numerosi eventi a carattere sportivo e socioculturale durante tutto l’arco dell’anno.

Il presidente della neonata associazione è Gianluca Palladinetti, già assessore allo sport del Comune e Deus ex machina delle precedenti edizioni del Premio-Festival, che insieme al vice Danilo Masci, al tesoriere Alfredo Gammaraccio, al segretario Davide Salvatore e agli altri soci fondatori Francesca Di Sipio, Matteo Marinucci e Luciano Rapa, è già al lavoro per l’ideazione e la realizzazione di più appuntamenti.

“Abbiamo deciso di dare vita a questa associazione per continuare nella valorizzazione e nella promozione del territorio del Borgo dei Campioni”, le parole del presidente Palladinetti, “inaugurata già da due decenni grazie al Premio dedicato a Marciano, che negli anni si è aperto sempre più ai giovani e alla cultura grazie al Festival della Letteratura Sportiva e al Premio letterario Storie di Sport. Ripa Teatina rappresenta un unicum potendo vantare ben due campioni del mondo di boxe e la nostra attività non si esaurirà nella collaborazione delle edizioni annuali del Premio-Festival in luglio ma si propone di creare eventi di vario tipo e genere, non solo a carattere sportivo, durante tutto l’anno. E ci sono già tante belle idee in cantiere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *