scuoting maschile

Antonella Giammanco: noi donne possiamo fare scouting al maschile

Antonella Giammanco, mister Antonella Giammanco è tornata a parlare con noi di Postcalcium. La intervistammo tempo fa e, in quell’occasione, ci raccontò la sua storia.

Ora mister Antonella vive una nuova e bella esperienza nella sua Sicilia e contatto con i più giovani, con i ragazzi che, chissà, saranno il futuro del nostro calcio.

“Da un anno sono impegnata come scouting del settore giovanile dell’Atalanta qui in Sicilia” ci racconta Antonella “è un’avventura davvero fantastica dalla quale sto imparando molto”.

A “caccia” di talenti nel pallone quindi “e non è semplice perché le partite di calcio maschile sono tantissime da esaminare e guardare. Inoltre lavorare con l’Atalanta, da sempre al vertice dal calcio giovanile in Italia, è davvero entusiasmante in quanto è un continuo confronto tra la nostra realtà sicula e le necessità che la squadra ha lì a Bergamo”.

Mister Antonella Giammanco

Un incontro che, ci racconta, è avvenuto in modo casuale: “Sì, un mio amico mi ha chiesto di aiutarlo per un Open Day ma non sapevo che quella fosse una società affiliata all’Atalanta. Così, mentre lavoravo, Claudio Lucchini (ora il mio responsabile) mi ha avvicinato, mi ha fatto delle domande, chiesto il curriculum e da lì è iniziato tutto. Approfitto per ringraziarlo della fiducia e del ruolo che mi ha affidato. Così come ci tengo a ringraziare Luca Silvani, responsabile nazionale scuoting dell’Atalanta Luca Silvani per le bellissime ed emozionati parole che hanno speso per me”.

La nostra chiacchierata si conclude così: “Il mio non è il primo esempio di come anche una donna possa fare scouting nel calcio maschile. Non sottovalutateci!”.

Messaggio chiaro, o no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.