Alessia Guidotti Coppa Italia

Alessia Guidotti: La Coppa? Ce la siamo meritata

Il futsal e l’Abruzzo, un amore spassionato che con gli anni cresce sempre più e anche questo 2018 inizia col sorriso per i tifosi: L’Acqua&Sapone trionfa alle Final eight di Coppa Italia, stesso risultato alcuni giorni prima, per il team femminile del Montesilvano.

E proprio sulle ragazze abbiamo concentrato la nostra attenzione andando a intervistare il Capitano Alessia Guidotti.

Innanzitutto complimenti per la vittoria. Ci racconti qualcosa di questa tre giorni?

“Siamo partite per Bari sapendo di dover affrontare, nella prima partita, una squadra ostica come il Kick Off; sapevamo di potercela giocare e che il risultato non sarebbe stato scontato. Abbiamo vinto nonostante defezioni, tra cui la mia, e diverse difficoltà. La seconda partita ci vedeva opposte alle campionesse incarica dell’Olimpus e credo che in quella circostanza abbiamo fatto una delle partite migliori perché ognuna di noi ha dato il massimo per la squadra e il risultato ci ha premiato. Quando arrivi alla finale, lì inizi a crederci ma non può di tanto: una sola deve vincere. I primi minuti siamo state un po’ imballate vuoi la tensione vuoi per l’avversaria, il Futsal Futbol Cagliari. Con il passare dei minuti è venuta fuori la squadra e il lavoro fatto dal mister in questi mesi. Vincere ai rigori ha evidenziato una vittoria che meritavamo”.

Come nasce la passione per il calcio a 5?

“Per il calcio in generale grazie a papà, grande appassionato del pallone. Per il futsal è iniziato tutto all’età di 5 anni con Ersilia D’Incecco, con la quale gioco ancora insieme, sotto casa con altri bambini. Poi è arrivata la prima squadra, con cui siamo cresciute, l’arrivo di Francesca Salvatore nostro mister per 10 anni e ora tecnico della Nazionale Under 17. Insomma, una crescita costante sempre con il pallone tra i piedi”.

Che stagione è quella del tuo Montesilvano?

“Strana. Il cambio di mister, dopo 10 anni con Salvatore, ci ha ‘destabilizzato’. Ora invece stiamo dimostrando la nostra fame e voglia di giocare. Nonostante tutto il gruppo si è dimostrato forte e pronto a vincere”.

La vittoria in CoppaCapitano… Cosa vuol dire indossare quella fascia?

“E’ un onore e un onere in quanto comporta parecchie responsabilità che vengono ripagate alla grande dalle vittorie come quella in Coppa Italia”.

Il Futsal femminile, ha vita più semplice rispetto al calcio a 11 femminile?

“Non so dirti nel dettaglio se c’è disparità. So solo che quando ho iniziato si parlava molto di più del calcio a 11, il futsal era agli albori. Oggi il mondo del calcio a 5 è in continua ascesa, se ne parla tanto e siamo arrivate fino alle dirette delle partite”.

In Abruzzo questo sport piace tanto. Perché secondo te?

“Forse perché dietro alle squadre abruzzese c’è una storia: noi, l’Acqua&Sapone, il Pescara, veniamo da una lunga tradizione che, con il tempo, le persone hanno iniziato ad apprezzare. Poi, non dimentichiamo che le vittorie hanno un loro peso non indifferente”.

Cosa farà da grande Alessia Guidotti?

“Per me il calcio a 5 è un hobby. Lavoro tutto il giorno e continuerò a farlo ma, allostesso tempo, amo il calcio e non ho intenzione di mollare. Quando l’età mi costringerà ad appendere le scarpette al chiodo, mi piacerebbe allenare”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.