Teramo, il tennis esempio di “best practice”

TE tennis copiaIl “modello Teramo” del circolo tennis Costante Bernardini sbarca a Napoli nell’elite nazionale. Nelle scorse settimane nella città partenopea si è svolto un importante convegno nazionale che ha visto riuniti tecnici e appassionati del settore provenienti da tutta Italia al quale il circolo teramano è stato invitato a partecipare per presentare il modello organizzativo della scuola tennis aprutina.  “Una scelta – commenta in merito il presidente del Costante Bernardini Francesco Cardisciani -  che ci riempie di orgoglio, perché gli organizzatori del convegno hanno scelto proprio la nostra scuola come esempio di best practice per ciò che concerne i modelli organizzativi che caratterizzano il panorama tennistico nazionale. Una crescita verticale – continua Cardisciani – conseguita anche grazie allo staff tecnico guidato dal maestro nazionale Alessio Pistilli, che ci fa credere di essere sulla strada giusta e ci fa continuare a spingere sull’acceleratore verso nuovi obiettivi”. La scuola tennis ha infatti raggiunto quest’anno la quota incredibile dei 125 allievi, forte dell’importante gemellaggio con l’Accademia Tennis di Napoli diretta dal tecnico nazionale Aldo Russo (importante punto di riferimento per tutta la federazione italiana).  “Questo progetto di condivisione e crescita tra la realtà napoletana e quella teramana – spiega ancora il presidente – ha permesso di migliorare le proposte sportive, così al nostro circolo sono stati riconosciuti meriti speciali. L’1 e il 2 novembre, in occasione dell’inaugurazione della stagione sportiva, sarà il nostro turno e ospiteremo i responsabili dell’Accademia Tennis di Napoli in una giornata ricca di stimoli e imperdibile per gli appassionati di tennis”. Continua, intanto, la preparazione della squadra teramana di serie B in vista dell’inizio del campionato dove la compagine guidata dal teramano doc Gabriele Cavacchioli, cercherà di giocare un ruolo da protagonista.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *