Estate mondiale

Estate mondiale senza Mondiali

E poi ti ritrovi fuori dal Mondiale. Per la prima volta guarderò (?) le partite in Russia da spettatrice.

Non ci sono abituata e anche solo pensare a un’estate mondiale senza Mondiali, suona strano e difficile da accettare.

Si dice che c’è sempre una prima volta nel bene e nel male, questa fa male…

Cos’è successo? Se vogliamo attenerci ai fatti, direi squadra fuori forma, scelte tecniche errate, spirito di sacrifico invisibile agli occhi.

Se invece vogliamo cercare altre spiegazioni, beh.. è un po’ complicato spulciare dentro e capire cosa non abbia funzionato.

L’unico forte dispiacere che ho è per Gianluigi Buffon: meritava un addio diverso alla maglia azzurra. Meritava di farlo in Russia, magari da Campione del Mondo (troppe pretese?) ma sicuramente lì, in quella terra fredda, anche solo per essere l’unico ad aver disputato 6 Campionati del Mondo consecutivi.

Lo meritava perché lui è il Capitano con la “C” maiuscola, di quelli che non si vedono più, di quelli che si mettono la faccia sempre.

Mi dispiace Gigi, ma da solo non potevi salvare la barca che stava affondando…

E’ andata così, doveva andare così…

Ora serve una vera rivoluzione per guardare a Euro 2020.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *