Elisabetta Cortani Lazio Femminile

Elisabetta Cortani: “Torno alla SS Lazio Calcio Femminile”

Elisabetta Cortani si riprende la Lazio. Dopo un anno la presidente torna alla guida delle aquilotto biancazzurre. Un addio diventato arrivederci perché i grandi amori non finiscono mai.

Un viaggio in Ungheria “inaspettatamente fantastica” per avere garanzie economiche che possono rendere ancora più concreta la realtà della SS Lazio Calcio Femminile.

La intercettiamo al rientro da questo viaggio che l’ha portata a conoscere Tatabanya, la polisportiva più antica del paese guidata da Massimiliano Caroletti, marito di Eva Henger entrambi grandi tifosi laziali.

Ti sei ripresa la SS Lazio Calcio Femminile, perchè?

“Sono stata a distanza per amore dei miei colori sperando potessero ricevere qualcosa di diverso e migliore. A volte, quando si ama troppo, è necessario allontanarsi proprio per il grande amore che si prova. Non solo non ho visto novità ma, ho iniziato a temere che la squadra perdesse i suoi titoli storici. Non potevo permetterlo per i tecnici, per me, per i tifosi e per le ragazze che in 46 anni hanno conquistato tutti questi trofei. Credo che i maschietti non abbiamo ancora capito come gestire il calcio femminile mentre è arrivato il momento di imparare da chi vive e lavora nel movimento da anni. Quando succederà tutto questo? Quando ci sarà un ricambio generazionale. Solo in quel momento si realizzare un effettivo apparentamento”.

La tua Lazio è iscritta al campionato di Serie C. Obiettivi?

“Vogliamo vincere, non faremo sconti a nessuno. Vogliamo tornare ad altissimi livelli da subito e per questo scopo stiamo effettuando diversi rientri importanti tra  i quali Giampiero Serafini che ha fatto la storia della società”.

L’attività della onlus Mai più Chiara con Rosella Sensi che unisce Roma e Lazio contro la violenza, come procede?

“Va avanti e la seguirò insieme a Rosella Sensi. Le prossime tappe saranno Pescara e Napoli”.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *