Lo sport visto attraverso le caricature di Carlo Sterpone

Sterpone a Garrufo, nel 2008Torino, quest’anno Capitale europea dello sport, sceglie Carlo Sterpone per raccontare la storia dello sport italiano attraverso 80 caricature che saranno esposte, dal 16 al 30 settembre, nel loggiato sala delle colonne a Palazzo Civico di Torino. L’inaugurazione è prevista mercoledì 16 alle ore 11.

L’autore, nato nel capoluogo piemontese il 5 marzo 1961, è stato collaboratore di numerose testate giornalistiche, soprattutto sportive, finendo, nel 1994, nelle blasonate pagine di Tuttospor”. I suoi lavori fanno, ben presto, il giro del mondo, ottenendo riconoscimenti in Bulgaria, Belgio, Portogallo, Brasile, Turchia, Francia e Giappone, oltre che in Italia.

Nel 1999, in occasione del 50° anniversario della tragica scomparsa del Torino calcio, a Superga, ha realizzato le caricature di tutta quella leggendaria squadra, e ha creato un’opera commemorativa con cui ha inaugurato l’emissione filatelica dedicata proprio al Grande Torino.

Importanti sono i legami professionali che Sterpone ha con l’Abruzzo dove, insieme a Enrico Di Carlo, ha dato vita, nel 2008, alla rassegna umoristica Sorridi con gusto che si svolge, durante la prima settimana di agosto, a Garrufo di Sant’Omero, in provincia di Teramo. Grazie anche all’impegno dell’artista piemontese, la rassegna negli anni è andata via via affermandosi. È stata, infatti, presente in prestigiosi contesti italiani e stranieri.Valentino Mazzola

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *