A Pescara il I Meeting di atletica leggera per diabetici

AniadPescara si conferma città dello sport. Conclusi da pochi giorni i Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia, alla prima edizione, il capoluogo adriatico è pronto a ospitare un’altra anteprima: il I Meeting Interregionale di atletica leggera-Per vincere insieme il diabete a cura dell’Associazione nazionale italiana atleti diabetici onlus (Aniad).

“Una due giorni che viene a ricordarci quanto è importante lo sport – così il sindaco Marco Alessandrini – Disciplina, l’atletica, che tutti possono praticare da zero anni e che con un adeguato stile di vita e alimentare riescono ad avere un enorme potere preventivo e curativo, come nel caso del diabete. Siamo lieti di accogliere atleti speciali e un messaggio che ancora una volta coniuga lo sport con la vivibilità a tutto campo”.

“Un Meeting anticipato dall’incontro che si terrà al museo Vittoria Colonna a partire dalle 15 di domani – illustra la vice presidente del consiglio comunale Lola Gabriella Berardi – e l’indomani una giornata con gli atleti e le competizioni, si tratta di un’iniziativa particolare per chi è affetto da diabete, organizzato da Associazione italiana di atleti diabetici Onlus. Sarà il primo meeting interregionale per Pescara e l’Abruzzo e nasce per fare informazione e rendere quanti sono colpiti dalla patologia dei veri e propri testimonial di una vita sana e all’insegna del movimento, un ruolo a cui l’amministrazione si unisce con piacere”.

“Come assessore non solo allo Sport ma anche Sanità non posso che accogliere favorevolmente queste iniziative che sono un felice binomio fra sport e prevenzione – dice l’assessore Giuliano Diodati – Come amministrazione comunale ci crediamo molto perché siamo orientati verso il miglioramento del benessere psicofisico dei cittadini. Accogliamo con favore questi eventi perché non si parla solo in termini medicali, ma si cerca di coniugare un aspetto medico con uno reale, in questo caso con una manifestazione sportiva presso lo stadio Cornacchia a cui invitiamo la città a prendere parte. Il problema del diabete cresce sempre di più anche per le cattive abitudini alimentari e la sedentarietà, visitare il Meeting è un’ottima occasione per conoscere”.

“Provengo dal mondo dell’atletica leggera e da atleta e sono un tecnico – aggiunge il presidente della Commissione Sport e Sanità Adamo Scurti – mi fa piacere che presso lo stadio ci sia questo meeting. Mi piace anche il connubio fra sport, sanità e salute perché non è solo sport ma anche informazione. L’evento è un bellissimo momento che servirà a chiarire la situazione e a stabilire regole di normale convivenza con la patologia per chi ne è affetto”.

“Come consigliere nazionale dei medici diabetologi e dirigente medico di diabetologia a Pescara mi occupo da tanti anni del diabete e seguo i ragazzi diabetici da tanti anni – aggiunge la dottoressa Giuliana La Penna dell’Aniad onlus – La onlus a livello nazionale è nata per dimostrare che lo sport non è in contraddizione con il diabete, bensì è uno strumento di salute e di benessere e le persone con diabete possono fare una vita normale, fare sport a tutti i livelli e competere persino. Mi sono adoperata perché nascesse anche in Abruzzo una sezione e una volta raggiunto tale traguardo abbiamo voluto organizzare la manifestazione che vede riuniti a Pescara atleti provenienti da tutta Italia, diabetici di tipo 1 e poi 2”.I meeting atletica leggera

“Saranno 36 gli atleti da tutta la penisola – conclude Rosa De Luca presidente – Diverse le discipline atletiche: 100 metri, lancio del peso, salto in lungo, in alto, 1.500 metri, 5.000, staffetta 4×100 e staffetta svedese. Sarà un grande spettacolo che speriamo riuscirà a fare emergere una condizione ancora sommersa ma comune a migliaia di persone. Gli atleti diabetici rappresentano una sfida anche di informazione, oltre che un esempio positivo di convivenza e cura della patologia”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *