La salute e lo sport scendono in campo

bambini Lilt-NaiadiFacciamo squadra – Giochiamo per la prevenzione è lo slogan che accompagnerà i tornei dell’Accademia Calcio Naiadi a suggellare il gemellaggio siglato con la Lilt(Lega italiana di lotta contro i tumori), sezione di Pescara, presieduta dal professor Marco Lombardo.

In ogni partita del torneo, i ragazzi di Mister Federico Torrieri, sei squadre composte dalle giovanili ed esordienti, indosseranno magliette e porteranno il pallone della Lilt per ricordare quanto sia importante prendersi cura della propria salute in ogni fascia d’età e divulgare lo stesso messaggio tra i giovanissimi. La nuova partnership è stata sacramentata sul campo di calcio de Le Naiadi, alla presenza del presidente Lombardo, di mister Torrieri, del vicepresidente Lilt Milena Grosoli, della responsabile del progetto per la Lilt, la dottoressa Maria Di Domenico, e del componente del direttivo Paolo Lucente. Presente anche l’assessore allo sport del Comune di Montesilvano Paolo Cilli.

“Lo sport è vita e attraverso un corretto stile di vita oggi potremmo abbattere del 40 per cento l’insorgenza delle patologie tumorali – ha ricordato il presidente Lombardo -. Oggi riusciamo già a curare il 60 per cento dei tumori, grazie alle ultime novità prodotte dalla ricerca, ai nuovi farmaci ‘intelligenti’, ma è evidente che tutto passa, innanzitutto, dalla prevenzione primaria e secondaria, ovvero ridurre quei fattori alimentari o quei comportamenti che possono favorire l’insorgenza del cancro, dunque smettere di fumare, mangiare in modo sano, privilegiando gli alimenti che contengono gli antiossidanti, come l’olio extravergine d’oliva, e fare sport. In media ogni giorno, ciascun individuo, dovrebbe camminare almeno per mezz’ora e poi svolgere una vera attività sportiva almeno due volte a settimana. Ed è importante cominciare sin da piccoli per abituarsi a questo stile di vita che è sano: in questo senso i nostri messaggi si rivolgono soprattutto ai giovanissimi, che, a loro volta, devono poi divenire ‘formatori della prevenzione’ verso gli amici e le loro famiglie. Anche la Lilt-Sezione di Pescara ha ovviamente aderito alla campagna nazionale ‘Facciamo Squadra – Giochiamo per la prevenzione’, ovvero abbiamo voluto promuovere un gemellaggio con il mondo dello sport, cominciando con l’Accademia Calcio Naiadi, alla quale abbiamo donato il ‘pallone della solidarietà’, una palla da calcio con il logo e lo slogan della Lilt realizzata dall’azienda Sportika, che verrà utilizzata, da questo momento in poi, nei tornei ai quali partecipa l’Accademia. L’obiettivo è quello di creare una rete di società calcistiche sportive che aderiscano alla nostra iniziativa e ci affianchino nel divulgare la nostra ‘politica’ della prevenzione nel nostro diritto alla salute. Durante i tornei, inoltre, l’Accademia Calcio Naiadi esporrà il nostro striscione, in modo da rendere visibile e impattante il nostro messaggio. Quello odierno è solo il primo passo, perché già in autunno, con l’Accademia, organizzeremo un nuovo mini-torneo di due giorni presso i campi del porto turistico, nell’ambito del convegno internazionale di oncologia che si terrà il 26 e 27 settembre, proprio per ribadire l’importanza di associare sport-salute-prevenzione”.consegna pallone Lilt

Soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa anche dall’assessore Cilli: “La Lilt – ha detto – può contare sul sostegno pieno dell’amministrazione comunale di Montesilvano per portare avanti iniziative encomiabili a tutela della salute di tutti. E presto speriamo di poter aprire anche a Montesilvano una sezione distaccata di Casa Lilt per rafforzare l’informazione sul territorio”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *