Il Porto turistico di Pescara a gonfie vele

FRANCESCO DI FILIPPO ASSONAUTICATre gli eventi nazionali e internazionali che si svolgeranno tra maggio e settembre al Marina di Pescara. Le kermesse sono state presentate al Padiglione eventi del Porto turistico di Pescara nel corso di una conferenza stampa organizzata dall’Assonautica e dal Marina di Pescara.

Sono intervenuti; Francesco Di Filippo, presidente di Assonautica, Bruno Santori amministratore del Marina di Pescara, Riccardo Di Bartolomeo presidente del Club Nautico di Pescara, Mariano Sulprizio vice presidente della Lega Navale di Pescara, Vincenzo D’Acchioli, (consigliere di Federvela di Abruzzo e Molise) e Giancarlo Casuscelli, consigliere de La Scuffia per illustrare la prestigiosa Regata Internazionale Pescara – Spalato, il III Challenge Trophy Marina di Pescara – II Selezione Nazionale al Campionato Europeo e Mondiale Optimist e il Campionato Italiano 420.

Da maggio a settembre il Marina di Pescara sarà protagonista di tre gare di rilevanza internazionale ad illustrare per primo le kermesse Francesco Di Filippo (nella foto), presidente di Assonautica Pescara: “Tre importanti eventi che si svolgeranno nei prossimi mesi a Pescara, nel corso dei quali la città trarrà i maggiori vantaggi a livello sportivo, turistico ed economico, una vetrina importante per Pescara che ospiterà tre gare internazionali. L’Assonautica è sempre in prima linea per dare un contributo concreto e per mettere insieme i circoli, i club e a le associazioni del Marina di Pescara”.

Per il direttore del Marina Bruno Santori il punto di forza nell’organizzazione di questi eventi è l’unità tra club e circoli: “Il Marina deve essere una struttura aperta alla partecipazione della cittadinanza, c’è una massima apertura per chi si propone di far crescere l’intero movimento. Noi ci consideriamo molto fortunati perché abbiamo al nostro fianco solidalizi, club e circoli molto attivi e non credo che questo sia riscontrabile in altre realtà italiana, noi abbiamo un certo fermento grazie a questa unità”.

La Federvela è in prima linea nell’organizzazione dei tre appuntamenti: “La Federazione – ha spiegato il consigliere D’Acchioli – cerca di promuove la vela come crescita sportiva e turistica del territorio e per fare questo abbiamo bisogno delle istituzioni e delle infrastrutture e grazie all’impegno dei nostri volontari riusciamo a porta avanti tali iniziative. Come pescarese desidero che la mia città diventi un baricentro della vela in Italia e che possa organizzare eventi con i suoi associati, oltre 1500 di Molise e Abruzzo”.

Giancarlo Casuscelli, consigliere del Circolo Velico La Scuffia, ha illustrato l’evento principale, la Route 056 Pescara-Spalato: “Giunta alla quarta edizione è diventata una delle più importanti manifestazioni del centro Adriatico, fa parte del circuito nazionale per l’assegnazione del titolo di campione italiano di altura. Si contano nelle precedenti edizioni circa 30 – 35 imbarcazioni e quest’anno abbiamo avuto l’adesione di barche anche del nord Adriatico. Le prime edizioni erano da Pescara a Vis e quest’anno andiamo a Spalato per suggellare anche il gemellaggio tra i due comuni. Il 29 maggio si partirà da Pescara e alle ore 13 si darà il via, si passerà da nord o dalle bocche a seconda delle scelte tattiche di ciascun equipaggio. La distanza da percorrere è di 145 miglia e speriamo nella parte meteorologica farevole lo scorso anno la regata si è svolta con il mare a forza otto. Contiamo anche quest’anno su una trentina di partecipanti anche di fuori regione come del resto negli anni passati. Un ringraziamento particolare al Circolo Lavud di Spalato, ai Comuni di Pescara e Spalato e in particolare all’Assonautica di Pescara”. assonautica

La seconda manifestazione presentata è stata il Campionato del mondo ed europeo Optimist organizzato dalla Lega Navale dal 30 maggio al 2 giugno. “Avremo a che fare – ha dichiarto Mariano Sulprizio della Lega Navale – con i migliori ragazzi in Italia per la vela Optimist e sono certo che offriremo uno spettacolo importante. Verrà effettuata la selezione dei primi 5 atleti che andranno ai mondiali in Polonia e dei secondi 5 che prenderanno parte agli europei in Inghilterra”.

Il presidente del Club Nautico Di Bartolomeo ha descritto le attività di deriva e quelle vela di altura: “Il campionato italiano che ospitiamo a settembre, la 420 femminile è una classe olimpica che si svolgerà a settembre, riteniamo sia una risorsa per la città per l’alto numerod ei partecipanti. Le regate sono anche un buon mezzo per veicolare le attività della città e dei nostri club”.

Di Francesco a chiusura della conferenza stampa ha spiegato che gli eventi di maggio, giugno e fine settembre in città porteranno presenze e creeranno movimento anche fuori stagione: “Questi tre eventi meritano maggiore attenzione, sono molto importanti ma non vengono supportati adeguatamente da parte degli enti pubblici”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *